Cordero di Montezemolo

  • logo-cordero-di-montezemolo

  • La tenuta Monfalletto vanta una storia secolare. Le sue origini ci portano fino al 3 aprile 1340 quando Pietrino Falletti, grazie ad un prestito concesso al comune di Alba, diventa proprietario del comune di La Morra.

    La famiglia, in questi lunghi secoli, accresce i suoi domini, li vende, li smembra, li perde, li eredita e così via attraverso la comparsa e scomparsa di vari rami famigliari in tutta la regione Piemonte.

    La proprietà delle terre di La Morra, per quanto variate in consistenza, si protrae tuttavia per sedici generazioni, dal 1340 sino al trapasso della contessa Luigia Falletti di Rodello avvenuto nel 1941.

    Estintosi il ramo famigliare la proprietà passa al più stretto erede legittimo Paolo Cordero di Montezemolo nipote della contessa, padre dell’attuale titolare Giovanni Cordero di Montezemolo che insieme ai figli Elena ed Alberto conduce tuttora di persona i vigneti e ne cura i frutti.

    Tra i vini più rappresentativi della tenuta citiamo il Dolcetto d’Alba, la Barbera d’Alba e i Baroli Monfalletto, Enrico VI e Bricco Gattera.

    Vedi sito web “Cordero di Montezemolo”